• Allevamento Amatoriale di Pappagalli a Roma - Seguici su Facebook " Allevamento La Piuma "
You Are Here: Home » Allevare le Quaglie » La Quaglia Cinese o “Excalfactoria Chinensis”

La Quaglia Cinese o “Excalfactoria Chinensis”

La Quaglia Cinese o “Excalfactoria Chinensis”






Questo simpatico animaletto, appartenente alla famiglia dei Phasianidae, è originario dell’Asia sudorientale e dell’Australia. In questo articolo proverò, sulla base delle mie esperienze personali, a descrivere questo simpaticissimo animaletto più dettagliatamente possibile. Iniziamo:

CENNI GENERALI SULL’ALLEVAMENTO:
La quaglia cinese Misura circa 13cm ed è un animale molto resistente a diversi climi, l’importante in cattività è lasciare un riparo per la notte a prova di gelo e lontano da correnti di aria, e qualche piccolo arbusto dove deporre le uova, ed infine un po di spazio libero per razzolare. La quaglia della Cina è un animale abbastanza longevo, infatti può vivere tranquillamente 5 anni, in rari casi anche a 6/7 . Le Quaglie cinesi possono essere alloggiate in voliera, oppure in gabbie da cova, l’importante è che possano camminare, correre, sgranchirsi le ali, insomma è bene dargli il giusto spazio, perchè sono animali molto vivaci e curiosi e riescono a sfruttare praticamente il 100% dello spazio che riusciamo a fornirgli. Per quanto riguarda il fondo della gabbia/voliera la quaglia cinese ama fondi naturali, come terriccio/sabbia di fiume, tutolo di mais, sabbie arricchite con grit, lettiere e similari. Nella gabbia/voliera come detto prima, è consigliato fornire un’area protetta, magari riempita con fieno per conigli o fieno classico, dove le quaglie della cina possano sentirsi protette da sguardi indiscreti, e preparare un nido per la notte o per le future cove. Inutile inserire dei posatoi in quanto le quaglie vivino a terra, ed anche se ottime volatrici, non utilizzeranno mai i posatoi, piuttosto, è bene come detto prima, fornirgli una casetta dove poter “abitare”. Possiamo inserire all’esterno o all’interno, un abbeveratoio per pappagallini, oppure abbeveratoi “beverclip” l’importante è che siano bassi ( NO CIOTOLE PROFONDE, DOVE LE QUAGLIE POTREBBERO ANNEGARE ), mentre per quanto riguarda le mangiatoie, possiamo scegliere tra quelle a tramoggia, quelle rettangolari per uccelli, o quelle per pulcini lunghe, che andremo a posizionare al centro o ai lati ( in base alla grandezza della gabbia ).

ALIMENTAZIONE
La quaglia cinese si nutre quasi di tutto, ma è bene variare il più possibile la dieta per il suo benessere psico-fisico. Ad esempio, possiamo usare dei mix reperibili in agricola, come il “secondo periodo” o il “ciclo-unico” mangimi appositamente studiati per avicoli, tritati fini, con l’aggiunta di varie vitamine, e spesso anche di prodotti contro la coccidiosi. Ottimi anche i mangimi per uccelli esotici, composti da miglio, panico ed altri piccoli semi che le quaglie cinesi adorano, anche la crusca arricchita con qualche multivitaminico è ottima! Importantissimi anche i mangimi cosiddetti complementari, alle mie quaglie fornisco regolarmente del GRIT CON CARBONE ED AGLIO, che apporta il calcio, facilita la digestione, e con l’aggiunta di aglio, aiuta a prevenire moltissime malattie soprattutto intestinali. La quaglia della cina ama anche mangiare piccoli insetti, formiche e lombrichi non saranno più un problema se avete le quaglie della Cina 😀

IL SESSAGGIO DELLE QUAGLIE
E’ molto facile individuare il maschio e la femmina, infatti il maschio ha delle evidenti macchie bianche e nere sotto la gola, mentre la femmina presenta un colore più uniforme senza chiazze. In molte mutazioni, come le silver, le bianche ed alcune volte le pezzate, non sempre si riesce a vedere il sesso, se non osservando i comportamenti degli esemplari. Delle volte, possiamo ispezionare anche la cloaca, infatti le piume intorno allo sfintere sono di un colore rossastro nei maschi, mentre le femmine non presentano questo dettaglio.

Nella foto, potete ammirare un mio bellissimo esemplare maschio, come vedete, è molto evidente il collare bianco sotto il becco.

RIPRODUZIONE
Per una buona riproduzione, e per evitare litigi, il rapporto di “convivenza” è di 1 maschio ogni 2/3 femmine. Possiamo creare anche piccole colonie composte da più maschi e più femmine a patto che ci sia lo spazio necessario per tutti. A differenza della Quaglia Giapponese, la quaglia cinese si riproduce con più facilità.  La femmina depone le uova in piccole cavità scavate, o sotto arbusti in posti particolarmente riparati, e li cova per circa 18 giorni. I piccoli pulcini saranno già autonomi, cammineranno dopo poche ore e saranno già in grado di beccare il cibo da terra, e seguire la chioccia.Essi saranno totalmente autonomi dopo 4 settimane di vita. La quaglia della cina inoltre è più propensa alla cova in naturalezza a differenza di altri tipi di quaglie in cui è quasi tassativo ricorrere all’uso dell’incubatrice. Una delle mie coppie cova regolarmente nel fondo della voliera quando le temperature cadono stabilmente dai 15 ai 20 gradi, in questo periodo è bene avere spazio a sufficienza per tutti, in quanto la coppia proteggerà il nido da eventuali estranei o altre coppie che la disturbano. Le piccole quaglie appena nate come dicevo prima saranno già autosufficenti dopo poche ore dalla schiusa, è importante lasciare a disposizione del mangime a terra che possono beccare, ed un abbeveratoio non profondo per evitare che muoiano annegati. La quaglia femmina seguirà gelosamente i piccoli pulcini richiamandoli con versi intermittenti per richiamarli a se in caso di allontanamento. Nel caso gli esemplari riufiutino di covare le uova, è bene provvedere all’acquisto di una incubatrice, per vivere l’emozione di vederle nascere e crescere. Nei video successivi capirete quanto sia bello…

MUTAZIONI
Mutazioni Dominanti: Ancestrale, Golden Pearl, Faccia Blu
 Recessiva: Argento ( Silver ) & bianco ( White )
 Alcune delle mutazioni disponibili ( alcune inesistenti in Italia )
  -Cannella, fulvo, bianco, petto rosso, perla d’oro, perlata argento,
 Cannella perlata, avorio, avorio perlata, argento rosso Breasted, fronte blu,
  ardesia, cannella, Smokey…

VIDEO DIMOSTRATIVI:
Ho girato alcuni video nel mio allevamento amatoriale, per farvi rendere conto della loro bellezza e facilità di allevamento. Guardare per credere:

Come avete visto, le Quaglie Cinesi sono animaletti economici, simpaticissimi, e mantenerli ha un prezzo davvero irrisorio. Con i loro colori e la loro vivacità rallegrano le voliere e le gabbie, e soprattutto non sono rumorosi o aggressivi. Le allevo da anni, e sono stato sempre in prima linea per divulgare la loro bellezza e le informazioni sul loro corretto allevamento.

Il presente articolo è stato scritto interamente da me, ed è protetto da licenza di Copyright CREATIVE COMMONS, per ogni utilizzo, anche in parte, contattatemi via email e sarò lieto di aiutarvi.
Se vuoi seguire il mio allevamento, vienimi a trovare su Facebook cliccando qui!!




© 2014 Powered By IlTrespolo

Questo sito web utilizza cookies, anche di terze parti, continuando la navigazione accetti il loro utilizzo maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi

Scroll to top