• Allevamento Amatoriale di Pappagalli a Roma - Seguici su Facebook " Allevamento La Piuma "
You Are Here: Home » Allevare le Quaglie » La Quaglia da Volo o da Caccia

La Quaglia da Volo o da Caccia

La Quaglia da Volo o da Caccia






La quaglia da volo o da caccia è frutto di incroci tra quaglia coturnix coturnix e coturnix Japonica. La quaglia da volo risulta più slanciata,  più piccola e agile ed ha un corpo più fino ed una grande abilità nel volare, a differenza della quaglia da carne che essendo tozza, e frutto di differenti selezioni, a causa del suo peso riesce solo a fare dei balzi senza poter volare bene e per lungo tempo.
Usata per la produzione di uova ( visto la selezione che ne porta a deporre tante ) e per addestramento dei cani da caccia, è un piccolo e buffo animaletto che si può allevare in casa senza problemi, vedremo più avanti come. Questa quaglia è una piccola rappresentante della famiglia dei Fasianidi, presenta un corpo raccolto, il becco breve e ricurvo, una coda corta, ed un piumaggio color fulvo-giallastro barrato di bianco. La quaglia da volo si riconosce per il suo volo basso e rettilineo, ed il dismorfismo sessuale non è ben evidente, i giovani maschi hanno la gola bianca con una macchia nera longitudinale, col passare del tempo diventa rossastra con petto fulvo ruggine tendente al chiaro, mentre la femmina ha la gola bianco-fulva e petto fulvo giallastro con macchie allungate.

Per allevare queste quaglie, che come abbiamo detto depongono molte uova, e per chi le apprezza è un vero tesoro, abbiamo bisogno di una spaziosa voliera o recinto, di almeno 3 metri per 3 metri alto più o meno la nostra altezza ( in modo da poter entrare dentro, pulire le feci, sistemare l’interno, visto che il recinto a questo punto diventa una voliera,è possibile introdurre anche i pappagalli per sfruttare lo spazio ed abbellire ancor di più la voliera ). Creeremo un riparo per la notte isolato dal gelo e dalle correnti d’aria, fondo in terra o sabbia di fiume ( o cementato per una maggiore pulizia, poi ci si stende su un fondo di sabbia che puliremo quando sarà sporca di feci ) e staremo attenti al tetto della voliera, perchè essendo la quaglia abile nel volo, quando entriamo nella gabbia tende a spaventarsi ed a fare dei salti, che in molti casi potrebbero essere mortali se non proteggiamo le pareti ( evitare spuntoni, reti messe male, oggetti che possono ferire la quaglia in generale ). Quindi, preparato un buon fondo dove poter razzolare, creato un buon recinto sicuro con una casetta per la notte e per la deposizione delle uova, e messa una mangiatoia ed un abbeveratoio il gioco è fatto. Alimenteremo le nostre quaglie con mais macinato o mangimi che si trovano in agricola ( sfarinati con anticoccidiosi, primo periodo e secondo periodo in base all’età delle quaglie, mangime ovaiolo per stimolare la deposizione ecc ecc… ). Per altre informazioni vi invito a venirmi a trovare su facebook se non trovare le risposte alle vostre domande nel mio sito, oppure nella sezione “contattaci” potete scrivermi una email.

Vuoi approfondire questo argomento? Parlane con altri appassionati come te!
Ti aspettiamo sulla  Pagina Facebook  e sul Profilo Twitter, vienici a trovare!






Leave a Comment

You must be logged in to post a comment.

© 2014 Powered By IlTrespolo

Questo sito web utilizza cookies, anche di terze parti, continuando la navigazione accetti il loro utilizzo maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi

Scroll to top